Firenze 17-18 giugno: il progetto di unificazione delle lotte fa importanti passi in avanti,
con il sostegno di realtà sindacali internazionali 
Sono stati due giorni di lavori e discussioni intensi quelli della Seconda Conferenza Nazionale del Fronte di Lotta No Austerity: circa un centinaio tra invitati e delegati, pagando a spese proprie viaggi e pernottamento, hanno portato un contributo al rafforzamento di questo imprescindibile progetto di unificazione delle lotte.
 

logooIl 6 maggio ancora in mobilitazione, con un corteo che, come lo sciopero e la manifestazione dell’8 MARZO, acquista una particolare importanza, perché collega le lotte di resistenza che TUTTO il sindacalismo conflittuale sta facendo sui posti di lavoro e nei territori con le altre tematiche, che per l’USI sono già unite tramite le camere del lavoro autorganizzate in diversi quartieri popolari della città, che rappresentano un momento di coordinamento, collegamento, controinformazione e di solidarietà verso lavoratori e lavoratrici di ogni settore (camere del lavoro che stanno organizzando un convegno-seminario  sabato 20 maggio nella sede storica del Quarticciolo in Via Ostuni 9 – piano rialzato, dalle 11 alle 19).

logooSabato 25 marzo 2017 alle ore 17, presso la Biblioteca Popolare Tonino Mannello a piazza Gaetano Mosca 50 Roma (zona Portuense/Trullo) presso la Camera del Lavoro Autorganizzata Roma Sud Ovest, nel secondo anniversario della sua scomparsa, si svolgerà una iniziativa in sua memoria.

Un’assemblea-dibattito sulle lotte sociali a Roma, che ha visto il  compagno Tonino, militante e  promotore di tante iniziative di mobilitazione e di resistenza per la casa, l'antifascismo, i diritti delle minoranze e la difesa della culturale popolare.

LA SCUOLA ALL’8 MARZO!

Primavera s’avanza, s’avanza la stagione della rinascita. È lo zefiro delle donne, che scendono in piazza contro oppressione, sfruttamento, sessismo, razzismo, omo e transfobia. E c’è anche la scuola!
Quale occasione migliore, dunque, che quella in cui è dato di vivere una giornata di ribellione comune, di libertà dei corpi e libertà dal lavoro?
Ché di atti di ribellione ha bisogno la scuola! Non di scioperi rituali, rivendicativi, ‘sindacali’!

Mentre la discussione politica all’interno del PD si infiamma, il fronte del No alle deleghe della legge 107/2015 è sempre più consistente e interno anche allo stesso PD.
Dopo il tavolo tecnico nazionale di Palermo del 28 e 29 gennaio in cui si sono incontrati docenti, genitori, famiglie, associazioni per la difesa della scuola pubblica, associazioni per la disabilità, si è deciso di convergere su due date di protesta che nascono appunto dal basso, il prossimo 23 febbraio davanti a Montecitorio dalle ore 14:00 alle ore 19:00 per chiedere il ritiro delle deleghe, e poi il giorno successivo, venerdì 24 febbraio dalle 9 alle 14, presso il Liceo Tasso di Roma, in cui si esamineranno i temi della delega 378 alla presenza dei docenti (con esonero dal servizio), delle associazioni e delle famiglie.

la confederazione sindacale unione sindacale italiana in sigla usi, comunica la proclamazione di sciopero generale nazionale intera giornata per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche e le categorie del lavoro privato e cooperativo, per il giorno 8 marzo 2017, come copertura sindacale di sciopero, in esecuzione di decisione assemblea nazionale donne e associazioni del 27 novembre 2016, contro le violenze sulle donne e le discriminazioni sul lavoro e nella societa’, per permettere manifestazioni locali e nazionali del giorno 8 marzo 2017

cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online