Società (14)

Firenze 17-18 giugno: il progetto di unificazione delle lotte fa importanti passi in avanti,con il sostegno di realtà sindacali internazionali  Sono stati due giorni di lavori e discussioni intensi quelli della Seconda Conferenza Nazionale del Fronte di Lotta No Austerity: circa un centinaio tra invitati e delegati, pagando a spese proprie viaggi e pernottamento, hanno portato un contributo al rafforzamento di questo imprescindibile progetto di unificazione delle lotte. 
Il 6 maggio ancora in mobilitazione, con un corteo che, come lo sciopero e la manifestazione dell’8 MARZO, acquista una particolare importanza, perché collega le lotte di resistenza che TUTTO il sindacalismo conflittuale sta facendo sui posti di lavoro e nei territori con le altre tematiche, che per l’USI sono già unite tramite le camere del lavoro autorganizzate in diversi quartieri popolari della città, che rappresentano un momento di coordinamento,…
Sabato 25 marzo 2017 alle ore 17, presso la Biblioteca Popolare Tonino Mannello a piazza Gaetano Mosca 50 Roma (zona Portuense/Trullo) presso la Camera del Lavoro Autorganizzata Roma Sud Ovest, nel secondo anniversario della sua scomparsa, si svolgerà una iniziativa in sua memoria. Un’assemblea-dibattito sulle lotte sociali a Roma, che ha visto il  compagno Tonino, militante e  promotore di tante iniziative di mobilitazione e di resistenza per la casa, l'antifascismo,…
LA SCUOLA ALL’8 MARZO!Primavera s’avanza, s’avanza la stagione della rinascita. È lo zefiro delle donne, che scendono in piazza contro oppressione, sfruttamento, sessismo, razzismo, omo e transfobia. E c’è anche la scuola!Quale occasione migliore, dunque, che quella in cui è dato di vivere una giornata di ribellione comune, di libertà dei corpi e libertà dal lavoro?Ché di atti di ribellione ha bisogno la scuola! Non di scioperi rituali, rivendicativi, ‘sindacali’!
Mentre la discussione politica all’interno del PD si infiamma, il fronte del No alle deleghe della legge 107/2015 è sempre più consistente e interno anche allo stesso PD.Dopo il tavolo tecnico nazionale di Palermo del 28 e 29 gennaio in cui si sono incontrati docenti, genitori, famiglie, associazioni per la difesa della scuola pubblica, associazioni per la disabilità, si è deciso di convergere su due date di protesta che nascono…
la confederazione sindacale unione sindacale italiana in sigla usi, comunica la proclamazione di sciopero generale nazionale intera giornata per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari e atipici, per tutti i comparti, aree pubbliche e le categorie del lavoro privato e cooperativo, per il giorno 8 marzo 2017, come copertura sindacale di sciopero, in esecuzione di decisione assemblea nazionale donne e associazioni del 27 novembre 2016,…
Dal 1970 la sede del Comitato di Quartiere Alberone è un luogo aperto alla città che si autorganizza, che lotta per i propri bisogni, che costruisce spazi di solidarietà e cultura altra dal pensiero unico dominante.In questi 47 anni diversi gruppi di donne e uomini hanno fatto vivere questo spazio secondo le diverse esigenze che innervavano i soggetti proletari nel divenire storico. Pur quindi nelle differenti esperienze che hanno animato…
SE VINCE IL NO SI TORNA INDIETRO DI 30 ANNI, SOSTENGONO RENZI E I SUOI...Magari! I sostenitori della controriforma della Costituzione affermano che se vincesse il NO il paese tornerebbe indietro di 30 anni.. MAGARI! 30 anni fa:- Non c'erano i voucher, i contratti precari e il lavoro gratis e l'articolo 18 tutelava gran parte del mondo del lavoro.- I salari andavano molto meglio di oggi, grazie alla scala mobile…
CONTRO la VIOLENZA sulle DONNE e le discriminazioni sul lavoro Venerdì 25 novembre: sciopero! Sabato 26 novembre: manifestazione a Roma!Le Donne del Fronte di Lotta No Austerity sostengono attivamente lo sciopero del 25 novembre (indetto da Slai Cobas per il sindacato di classe e Confederazione Usi) e le manifestazioni contro la violenza sulle donne del 26 novembre 2016 (a Roma ci sarà la manifestazione principale, ma sono previste iniziative anche…
"Stupisce non poco la diffida proveniente dal Dipartimento Ambiente di Roma Capitale a firma dell'ormai noto dr. Pelusi, nei confronti dei "lavoratori" dei canili".Queste le prime taglienti parole del prof. Giuseppe Martelli, segretario Romano intercategoriale dell'USI Unione Sindacale Italiana, sigla che non si è mai allontanata dalla lotta dei lavoratori licenziati dall'AVCPP Onlus a maggio di quest'anno, in corrispondenza della scadenza dell'affidamento da parte di Roma Capitale dei servizi per…
NO!! RENZI GRAZIE L’Unione Sindacale Italiana per un chiaro NO (sociale)ALLA MODIFICA PEGGIORATIVA DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.Il 4 dicembre vai a votare e vota NOal referendum costituzionale voluto da renziLa Costituzione è nostra e non si toccaDICIAMO NO: alla “controriforma” della Costituzione, voluta dal governo Renzi, da confindustria, dalle banche e dall’unione europea (che pretendono maggiore mano libera per portare avanti i loro progetti e la difesa dei “loro” interessi”, che…
COMUNICATO STAMPA 602, 27/7/2016Come volevasi dimostrare: la farsa si è compiuta e la maggioranza con la Serracchiani in testa, decretando la inammissibilità del referendum abrogativo della legge 5/2016 (servizio idrico e rifiuti) ha sancito il disprezzo per la democrazia Lo si era capito sin dal primo momento che era stato tutto preordinato, che l'ufficio di presidenza del Consiglio regionale, non avrebbe raggiunto la unanimità dei voti e che avrebbe immediatamente…
Ieri 30 giugno le strade di Bari e di San Ferdinando si sono riempite ancora una volta di lavoratori e lavoratrici delle campagne,sostenuti da altri lavoratori e solidali, per chiedere a gran voce documenti, contratti, case, trasportiÉ stata una lunga è importante giornata di mobilitazione, che ha visto i due cortei contemporanei sfilare nelle rispettive città fino ai palazzi del potere, per pretendere risposte concrete a questioni che non possono…
8 AGOSTO 1956 - 8 AGOSTO 2016, 60 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Ci furono262 morti, di cui 136 di emigrati italiani, nel linguaggio locale, a metà tra francese e dialetto, fu detta "La catastròfa". Un incendio scoppiato a quota 975 della miniera, nel distretto carbonifero di Charleroi, 262 morti a causa di un incidente banale, UCCISI SUL LAVORO soprattutto dalla "premeditata" imprevidenza,…
cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online