Vetrerie Sangalli: risposta ai confederali

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Questa la risposta all'articolo fatto dai confederali che si erano presi tutto il merito, non si sa per cosa dato che in tre più UGL rappresentano circa 7/8 Lavoratori.
Questo il comunicato stampa completo.
uDINE,27/10/ 2016

Questa la risposta all'articolo fatto dai confederali che si erano presi tutto il merito, non si sa per cosa dato che in tre più UGL rappresentano circa 7/8 Lavoratori.
Questo il comunicato stampa completo.
uDINE,27/10/ 2016

COMUNICATO STAMPA UNIONE SINDACALE ITALIANA UDINE.

A seguito dell' articolo in data odierna relativo alla situazione Sangalli di S.Giorgio di Nogaro
firmato dalla Signora Francesca Artico,manifestiamo profondo sdegno per l'inesattezza del contenuto,le omissioni in ogni sua parte della sigla " Unione Sindacale Italiana",Sindacato non solo presente alla costruzione dell'accordo ,ma l'unico con rappresentanza interna( R.S.A.) con MAGGIORANZA ASSOLUTA DEI LAVORATORI Sangalli .
Ricordiamo che le precedenti rappresentanze sono state diffidate dalla maggioranza dei Lavoratori tramite raccolta di firme,proprio per sfiducia nei confronti dei Sindacati Confederali,già a gennaio 2016,omettere ciò,significa dare poca o nessuna importanza alle scelte dei Lavoratori,cercando di arginare inutilmente quell'emoralgia di tessere che,a causa esclusivamente di scelte concertative ed antioperaie è in atto,I Sindacati Confederali erano presenti in Sangalli esclusivamente per il patto con Confindustria che prevede firma congiunta con i firmatari di Contratto Nazionale di settore,patto che coscientemente la nostra Organizzazione come altre due sigle sindacali ha rifiutato.
All'interno della Sangalli la nostra maggioranza assoluta ci permette di essere interlocutori con la Direzione Aziendale,a fronte di : 7 iscritti CISL,1 iscritto UIL,,1 Iscritto UGL. CGIL assente
Queste sono le proporzioni su 150 Lavoratori,per questo ,riteniamo iniquo ed ingiusto che uno scellerato patto obblighi chi non li vuole a subire le presenze dei diffidati dai Lavoratori ,per questo e tutti gli altri motivi,non potrà mai più esserci un tavolo congiunto di trattative,non per una guerra in atto tra sigle sindacali,ma per coerenza e rispetto dei Lavoratori tutti.
Riteniamo che l'accordo raggiunto sia frutto sopratutto di un lavoro iniziato quasi un anno fa,in una situazione difficile quella del concordato,limitativa per tutti gli operatori Sangalli,con sacrifici e rinuncie da parte dei Lavoratori,momenti che a seguito anche di scelte sindacali errate ponevano il problema del futuro lavorativo ed economicamente del quotidiano,questo accordo prevede il mantenimento del posto di lavoro con il "passaggio diretto " a SISECAM ,mantenendo i diritti delle vecchie assunzioni,l'inglobamento dei contratti a tempo determinato con prospettive di trasformazione in tempi inderterminati,ecc. una vittoria sindacale? Probabilmente si,ma sopratutto una vittoria dei Lavoratori,per averci scelti,per il loro incoraggiamento , il loro appoggio ma anche per aver capito che si può fare Sindacato in modo diverso,con l'autogestione reale delle lotte e le decisioni prese nelle assemblee dai Lavoratori stessi,a loro i nostri più sentiti ringraziamenti .

Renato Grego Segreteria Generale Nazionale UNIONE SINDACALE ITALIANA

Letto 367 volte
usi

cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online