Vetrerie Sangalli: risposta ai confedera…

Questa la risposta all'articolo fatto dai confederali che si erano presi tutto il merito, non si sa per cosa dato che in tre più UGL rappresentano circa 7/8 Lavoratori.Questo il...

Read more

IL PACCO DI NATALE…!!

Il 21/12/16 si è tenuto un incontro con la Direzione Aziendale sulla mancata assegnazione da parte dell’Assessorato alla Persona e alle Politiche Sociali dei fondi destinati al servizio sociale della...

Read more

Basta con il copia incolla del DUP targa…

"E bravo Colomban! Sta portando a compimento il piano di rientro concordato dalla Giunta Marino con il governo Renzi in una cabina di regia che ha visto il ministro Madia...

Read more

assemblea nazionale donne e associazioni…

la confederazione sindacale unione sindacale italiana in sigla usi, comunica la proclamazione di sciopero generale nazionale intera giornata per tutto il personale a tempo indeterminato e determinato, con contratti precari...

Read more

RAGGRUPPAMENTO OP. SOCIALI IN LOTTA DI R…

RAGGRUPPAMENTO OP. SOCIALI IN LOTTA DI ROMA e cose da fareRESOCONTO RIUNIONE 28 NOVEMBRE 2016Si è svolta la riunione pubblica del Raggruppamento Operatrici e Operatori sociali in Lotta di Roma...

Read more

8 AGOSTO 1956 – 8 AGOSTO 2016 STRAGE DI…

8 AGOSTO 1956 - 8 AGOSTO 2016, 60 anni fa, la strage su lavoro nella miniera di MARCINELLE in Belgio. Ci furono262 morti, di cui 136 di emigrati italiani, nel...

Read more
More from this category

FARMACAP: ANCORA NON CI SIAMO!

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il 12 gennaio 2017, come lavoratrici e lavoratori dell’Azienda Speciale Comunale Farmacap, abbiamo manifestato numerosi, presso la sede dell’Assessorato e Dipartimento Politiche sociali e alla persona di ROMA CAPITALE a viale Manzoni 16, per chiedere all’Assessora alla persona, scuola e comunità solidale, Laura Baldassarre, di garantire il rinnovo della Convenzione per i servizi sociali di prossimità attraverso un finanziamento pari o prossimo a quello erogato per il 2016 (circa 1.300.000 euro), la riapertura dell’asilo nido aziendale (chiuso il 22 dicembre 2016), la nomina di un nuovo consiglio d’amministrazione e per questa via, dare serenità e prospettive di sviluppo all’intera azienda, che con le sue 45 farmacie potrebbe diventare, in breve tempo, un’eccellenza di Roma Capitale, se solo fosse valorizzata la sua integrazione socio-farmaceutica, prevista dallo Statuto, condizione imprescindibile per il mantenimento dell’Azienda Speciale pubblica.

Il 12 gennaio 2017, come lavoratrici e lavoratori dell’Azienda Speciale Comunale Farmacap, abbiamo manifestato numerosi, presso la sede dell’Assessorato e Dipartimento Politiche sociali e alla persona di ROMA CAPITALE a viale Manzoni 16, per chiedere all’Assessora alla persona, scuola e comunità solidale, Laura Baldassarre, di garantire il rinnovo della Convenzione per i servizi sociali di prossimità attraverso un finanziamento pari o prossimo a quello erogato per il 2016 (circa 1.300.000 euro), la riapertura dell’asilo nido aziendale (chiuso il 22 dicembre 2016), la nomina di un nuovo consiglio d’amministrazione e per questa via, dare serenità e prospettive di sviluppo all’intera azienda, che con le sue 45 farmacie potrebbe diventare, in breve tempo, un’eccellenza di Roma Capitale, se solo fosse valorizzata la sua integrazione socio-farmaceutica, prevista dallo Statuto, condizione imprescindibile per il mantenimento dell’Azienda Speciale pubblica.
Siamo stati ricevuti dopo quasi quattro ore di presidio (iniziato alle 8.30 di mattina) e dopo concitate trattative, senza la presenza dell’assessora (convocata in Prefettura). Presenti per l’Amministrazione capitolina, Direttore del Dipartimento Baroncelli, il Direttore di Direzione Modafferi, l’avvocato De Majo e il Dott. De Cicco per la segreteria di staff dell’Assessora Baldassarre e altri componenti della sua segreteria.
Oltre all’Usi e alla Rsa interna, presenti anche Fisascat Cisl e Cgil (Filcams e Flc) nella delegazione sindacale e una mamma, come portavoce dei genitori dell’asilo nido di Farmacap di via Bossi, ora chiuso e con i piccoli utenti “deportati” in altri nidi ad anno educativo iniziato. Da parte nostra, abbiamo chiesto il ripristino di una convenzione per l’asilo nido di Infernetto,  la predisposizione di chiari orientamenti e indicazioni politiche dell’Assessorato, nonché maggiori controlli sui nidi in convenzione, anche in quel territorio, per garantire gli stessi livelli di qualità del nido Farmacap e un trattamento dignitoso per chi lavora nei nidi convenzionati o in concessione, secondo i parametri e livelli standard dei nidi pubblici.  
Durante l’incontro, siamo stati informati della nomina del nuovo Commissario straordinario della Farmacap, Angelo Stefanori, e dell’approvazione in Giunta di un finanziamento di 600.000 euro per i servizi sociali di prossimità.
Stefanori, contattato telefonicamente, non ha escluso ulteriori finanziamenti nel corso del 2017, si è detto contrariato dell’annullamento della Convenzione per l’asilo nido e si è detto disponibile ad un incontro in azienda già dalla prossima settimana. Riteniamo ancora insufficienti gli impegni sin qui messi in campo dal Comune, rispetto alle aspettative, per l’entità parziale del finanziamento ai servizi sociali di prossimità, che non permette di programmare i servizi, né consente di avere la necessaria serenità per lavorare al meglio. E’ sempre presente il disegno di far fare una cura “dimagrante” a Farmacap, togliendo o riducendo prima i servizi educativi e sociali, per poi privatizzarla e venderla con dismissioni. Da questo punto di vista, dobbiamo registrare un atteggiamento di forte ambiguità da parte del Sindaco e della Giunta.
Da parte nostra, è stato ribadito il tipo di intervento che va rilanciato, sostenuto e adeguatamente finanziato, per far prevalere l’interesse collettivo pubblico, rispetto a interessi privati, secondo i principi costituzionali, nonché la tutela e la serenità lavorative e di sviluppo professionale di chi lavora nell’azienda.
L’utilità dei servizi che svolgiamo è confermata invece dalla straordinaria risposta a nostro sostegno, degli utenti che in pochissimi giorni hanno firmato in più di mille, una petizione popolare rivolta alla Sindaca Raggi, in cui si chiede di mantenere e finanziare adeguatamente, i servizi sociali, di sviluppare il modello della “farmacia sociale”

La mobilitazione continua…

RSA/RLS USI FARMACAP USI LARGO G. VERATTI 25  00146 ROMA Fax06/7720144
e-mail  HYPERLINK "mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. sito nazionale  HYPERLINK "http://www.unionesindacaleitaliana.eu/" www.unionesindacaleitaliana.eu GENNAIO 2017


Letto 210 volte
usi

cpr certification online
cpr certification onlinecpr certification onlinecpr certification online